Sarah e Eleanor, due irlandesi in fuga dalla società convenzionale

Pubblichiamo un bell’articolo che ci ha inviato una nostra cara amica sulla storia molto bella e romantica di due donne accaduta nell’Irlanda di fine ottocento.

Nel 1778 due giovani donne irlandesi progettarono un’impresa assai azzardata e inusuale per il loro tempo: fuggire dalle loro famiglie e andare a vivere insieme.​

Lady Eleanor Butler e Miss Sarah Ponsonby avevano rispettivamente 39 e 23 anni ed erano amiche da dieci anni. Eleanor era stata anche l’insegnante di Sarah e nonostante la differenza di età e il fatto che vivessero in due città distanti in Irlanda vi era tra loro una grande connessione spirituale, interessi culturali e probabilmente una relazione sentimentale. Eleanor era di famiglia aristocratica, aveva una grande cultura, rarissima per quei tempi, e i familiari volevano che, essendo ancora nubile in un’età ormai fuori dalle richieste di matrimonio, entrasse in un convento. Sarah era orfana di entrambi i genitori, viveva con due lontani parenti e il suo tutore l’aveva importunata più volte. Egli voleva sposarla ma Sarah non voleva acconsentire.  Nel 1700 per le ragazze non c’erano che due possibilità di vita o accettare un matrimonio combinato, per ragioni sociali ed economiche, oppure andare in convento. Esistevano certamente dei matrimoni d’amore tra un ragazzo e una ragazza ma erano rari essendo i matrimoni combinati tra sconosciuti. I promessi sposi dell’aristocrazia ( la borghesia ancora non esisteva ) si vedevano pochissime volte ad eventi mondani prima di sposarsi e comunque non era questo il caso di Sarah e del suo tutore.

Nel 1878 Sarah ed Eleanor fuggirono insieme al cane di Sarah. Dovettero abbigliarsi da ragazzi perché era molto pericoloso viaggiare da sole per le donne . Si fermarono in una capanna e il mattino dopo i servitori delle rispettive famiglie le rintracciarono. Ben presto tornate a casa Sarah si ammalò piuttosto gravemente e infine le famiglie diedero il consenso alla loro partenza. Eleanor ebbe una piccola rendita con cui vissero tutta la vita avendo numerosi problemi economici. Il loro progetto era vivere in Inghilterra ma raggiunto il Wales scoprirono una zona verdeggiante vicino Llangollen, Plas Newyidd. C’erano dei boschi, un piccolo fiume tranquillo e un amabile villaggio con una grande casa. La casa aveva un giardino all’italiana e numerose stanze e divenne la loro dimora fino alla loro scomparsa avvenuta in tardà età. Eleanor visse 90 anni e Sarah 74. Oggi Plas Newyidd é un museo molto frequentato.  

Ben presto Sarah ed Eleanor furono accettate ed amate dalla popolazione. Si dedicavano a opere di bene, aiutavano i contadini, davano lezioni gratuite ai loro figli. Sarah scriveva poesie in francese e italiano, Eleanor si occupava di politica e di letteratura. I maggiori intellettuali inglesi videro nella loro vita in comune la realizzazione della Romantic friendship. L’ amicizia romantica tra ragazze era tra 1700 e 1800 un rapporto molto stretto, non necessariamente amoroso e tanto meno sessuale ma fondato su interessi in comune, su affinità elettive e con sfumature sentimentali. Era stato rappresentato in alcuni romanzi di successo ed era frequente soprattutto in Inghilterra e nel New England. Si fondava su principi di eguaglianza e il filosofo ginevrino Jean Jacques Rousseau ne aveva parlato per primo.

Sarah ed Eleanor che furono chiamate le ” Ladies di Llangollen ” , nome rimasto ancora oggi, diventarono amiche di grandi scrittori come Walter Scott e il poeta Wordsworth. Ebbero anche una corrispondenza epistolare con Byron e Mary Shelley e con regnanti e altri artisti. Wordsworth trascorse con loro una piacevole giornata e dedicò a Lady Eleanor e alla Onorevole Miss Sarah una bellissima lirica parlando di ” un amore che va oltre i confini del tempo “. La poetessa Anna Seward si recò a trovarle e si chiese in seguito se tra loro vi fosse un’ amicizia o un amore. Per quanto gli amori tra ragazze non fossero perseguitati come quelli tra ragazzi erano comunque invisi alla società convenzionale.

Nel 1790 un giornale locale pubblicò un articolo anonimo abbastanza allusivo su di loro e descrisse Eleanor come ” sportiva ” e abbigliata come un ragazzo e Sarah ” molto graziosa ” e ” femminile “.

Le ladies di Llangollen valutarono se fare causa al giornale e si rivolsero a John Burke, scrittore impegnato. Poi cambiarono idea per motivi ignoti e ripresero la loro vita tra le varie occupazioni nel villaggio e gli studi. Nei loro diari – conservati nel Wales – si ritrova con emozione la vita quotidiana di queste due donne. Accanto ad annotazioni di numismatica, geografia e riflessioni su Napoleone si legge il racconto di una giornata. Una giornata come tante in cui Sarah ed Eleanor erano andate a fare una passeggiata nei boschi e poi, dopo pranzo, avevano letto insieme un libro di Rousseau all’ombra dei tigli, vicino al fiume.

Si, qualche volta la vita é dolce. 

di Lavinia Capogna

Associazione di promozione sociale
di Roma che si occupa di cultura e
diritti LGBTQI+

Contatti e Privacy

Follow Us