Diritti Al Punto > 2015 – 2016

L’esperienza e l’impegno personale e professionale dei volontari dell’associazione di promozione sociale Di’ Gay Project – DGP, fondata nel 2001, ci porta con forza a sostenere che non è più il tempo per affrontare questioni legate alla persona in termini di dubbi, compromessi e limitazioni.

Per sconfiggere l’omofobia, per creare un clima culturale fertile ed accogliente, si deve trattare ogni individuo per ciò che è nella sua totalità psicologica, fisica e sociale.

Per comprendere se stessi e gli altri, per avere delle relazioni, per imparare le regole sociali le persone creano delle categorie attraverso le quali conoscono il mondo.

La società tende ad imporre l’eterosessualità come sola categoria possibile e come unico orientamento sessuale culturalmente e socialmente legittimato.

Chi non si riconosce in questi schemi, inevitabilmente, rischia di incorrere in pregiudizi negativi, in difficoltà relazionali e disagio psicologico.

Il dibattito politico è oggi incentrato sul riconoscimento delle Unioni Civili, anche per persone dello stesso sesso, sia a livello nazionale che locale. Eppure, in pochi si ricordano che si sta parlando di persone. Di vita. Di emozioni, di energia, di obiettivi e di valori.

Quindi siamo convinti che si debba andare “diritti al punto”, parlare con i giovani senza mezzi termini e senza ipocrisia. Si deve raccontare la vita, in termini di opportunità da cogliere e di difficoltà da superare.

Attraverso degli incontri interattivi nelle classi delle scuole che hanno aderito al progetto D@P, vogliamo mettere in campo un processo di apprendimento creativo che porti i ragazzi a costruire un’idea innovativa di società, dove poter essere liberi cittadini. Vogliamo fornire strumenti efficaci per gli ostacoli che ogni individuo deve affrontare e far comprendere che la creazione di barriere e limiti è sempre un errore. Vogliamo supportare la costruzione di uno spirito critico, attraverso la discussione sull’orientamento sessuale, che possa essere di supporto alla crescita ed allo sviluppo della persona nella sua interezza.

OBIETTIVI

Per sconfiggere l’omofobia, per creare un clima culturale fertile ed accogliente, si deve trattare ogni individuo per ciò che è nella sua totalità psicologica, fisica e sociale.

Per comprendere se stessi e gli altri, per avere delle relazioni, per imparare le regole sociali le persone creano delle categorie attraverso le quali conoscono il mondo.

METODOLOGIE: APPRENDIMENTO CREATIVO

D@P si basa su un apprendimento creativo che porti i ragazzi a costruire un’idea innovativa di società, dove poter essere liberi cittadini.
Vogliamo fornire strumenti efficaci per gli ostacoli che ogni individuo deve affrontare e far comprendere che la creazione di barriere e limiti è sempre un errore.
Vogliamo supportare la costruzione di uno spirito critico, attraverso la discussione sull’orientamento sessuale, che possa essere di supporto alla crescita ed allo sviluppo della persona nella sua interezza.

LE FASI DEL PROGETTO

  1. RICERCA
    Somministrazione di un questionario per la realizzazione di un’indagine sul livello di conoscenza e di approfondimento degli stereotipi omofobici.
  2. FORMAZIONE
    Incontri in plenaria con gli studenti, insieme alle famiglie e agli insegnanti, al fine di supportare lo sviluppo di strategie didattiche e tecniche di analisi degli stereotipi di genere nei mass media.
  3. COMUNICAZIONE
    Realizzazione del sito web www.dirittialpunto.it
    Creazione della pagina facebook@dirittialpunto
    Email dirittialpunto@gmail.com dove studenti, famiglie e docenti potranno prendere contatto con esperti e professionisti per affrontare casi di omofobia e discriminazione.

Il questionario e i seminari

Il progetto D@P – Diritti al Punto prevede anche l’erogazione di seminari nei principali Comuni delle Province della Regione Lazio per poter coinvolgere, se non per l’azione formativa del progetto, quanti più studenti di tutto il territorio regionale almeno nelle azioni di ricerca e di informazione.

Le Scuole Aderenti

Gli istituti scolastici che hanno aderito al progetto D@P – Diritti al Punto si trovano localizzati in tutto il territorio del Comune di Roma, ed alcuni di questi hanno anche sedi succursali (si veda lettera di adesione) che verranno coinvolte negli interventi previsti.

Elenco scuole:

  1. Liceo Classico Statale “ARISTOFANE”, via Monte Resegone, 3 00139 Roma (RM)
  2. I.T.C.G. Statale “C. MATTEUCCI”, via delle Vigne Nuove, 262 – 00139 Roma (RM)
  3. I.I.S.S. “ROBERTO ROSSELLINI”, via della Vasca Navale, 58 00146 Roma (RM)
  4. Liceo Artistico Statale “VIA DI RIPETTA”, via di Ripetta, 218 00186 Roma (RM)
  5. I.I.S. “PACINOTTI – ARCHIMEDE”, via Montalone, 15 00139 Roma (RM)
  6. Liceo Classico Statale “TERENZIO MAMIANI”, viale delle Milizie, 30 00192 Roma (RM)
  7. I.I.S “G. GUARENGHI”, via di Villa Scarpellini, 00028 Subiaco (RM)*

Il progetto D@P – Diritti al Punto prevede anche l’erogazione di seminari nei principali comuni delle province della Regione Lazio per poter coinvolgere, se non per l’azione formativa del progetto, quanti più studenti di tutto il territorio regionale almeno nelle azioni di ricerca e di informazione.

I Realizzatori del Progetto

L’associazione vincitrice del bando
Di’Gay Project – DGP

Il Coordinatore del Progetto
Alessandro Stirpe

Gli Psicologi

I Testimonials

I Volontari

Associazione di promozione sociale
di Roma che si occupa di cultura e
diritti LGBTQI+

Contatti e Privacy

Follow Us